Abarth 500C: empowerment di un’icona di stile

Scritto da on Feb 25, 2010 | 6 Commenti

Stile: una convertibile sportiva

Dallo sviluppo del design, senza tralasciare le prestazioni, nasce la nuovissima Abarth 500C. Non è la prima volta che la casa dello Scorpione elabora una convertibile e anche questa volta l’intervento riguarda aspetti estetici e tecnici.
Così se da un lato l’occhio indugia sulle nuove colorazioni, e l’attenzione è colpita dall’elegante bicolore, il dinamico spoiler allungato ricorda che Abarth 500C è innanzitutto una vera sportiva di classe. Lo spoiler, infatti, oltre a fornire il suo contributo di immagine sportiva garantisce un maggiore carico di CZ e la distribuzione del flusso di aria in modo più efficace.
Ad impreziosire la Abarth 500C il nuovo design dei cerchi in lega diamantata da 17”, e il già apprezzato 5 petali in versione diamantata bianca.
Altro punto di forza dell’ Abarth 500C è lo straordinario comfort sia climatico sia acustico. Gli accurati studi aerodinamici permettono di ridurre al minimo le turbolenze quando si viaggia a vettura scoperta godendo così appieno la strada e il sound del motore. Dunque, con la nuova vettura è possibile vivere a pieno le sensazioni di sportività ed arricchire l’esperienza della guida. Infatti, la Abarth 500C permette di percepire in pieno le sensazioni di una vera sportiva: con la capote chiusa, assicura prestazioni degne della versione a tetto rigido; ma quando la capotte scorre giù, lo spettro delle sensazioni e suggestioni si amplia, andando dall’aria veloce nei capelli fino al vero suono della marmitta a doppio terminale di scarico.
Inoltre, la capote elettrica – che scorre sui laterali della vettura – permette alla Abarth 500C di essere goduta in qualunque periodo dell’anno. Vero e proprio oggetto di design, la capote si contraddistingue per i cinematismi molto raffinati del movimento con comando elettrico e per l’adozione di soluzioni tecniche di grande rifinitura e cura: dal lunotto in vetro al terzo stop incorporato nello spoiler. Disponibile in 2 colorazioni (nero e grigio titanio), la capote è abbinata alle classiche colorazioni Abarth, oltre alle 2 combinazioni bicolore create ad hoc: la versione più sportiva (nero e bianco gara) e quella più elegante in due tonalità di grigio. Infine, un “liner” cromatico corre lungo la carrozzeria bicolore, un elemento che contemporaneamente divide e unisce le due anime della vettura: sotto le prestazioni di una vera sportiva, sopra l’eleganza di una cabrio.

Prestazioni:

l’empowerment Abarth
La nuova vettura è una vera Abarth e lo dimostra il propulsore 1.4 Turbo T-Jet che eroga ben 140 CV, per prestazioni importanti: 0-100 in soli 8,1 secondi e una coppia di 206 Nm a 2000 giri in modalità Sport. Un propulsore, insomma, che assicura prestazioni esaltanti e nel contempo rende la Abarth 500C estremamente piacevole da guidare anche nell’uso quotidiano.
In dettaglio, il motore è un 4 cilindri 16 valvole da 1.368 cm3 (sovralimentato con turbocompressore IHI RHF3-P a geometria fissa) che regala prestazioni esaltanti la velocità massima è di 205 km/h mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in appena 8,1 secondi. Merito anche della funzione overboost, attivata dal pulsante “Sport”, che agisce sulla mappatura della centralina e sulla pressione del turbo, oltre che sul carico al volante. Performance in pieno spirito Abarth a fronte di consumi contenuti: 6,5 l/100 km nel ciclo combinato.
Dunque, brillante e progressivo, il nuovo propulsore si conferma a basso impatto ambientale: infatti, la nuova vettura Abarth è già predisposta per adempiere alle più severe restrizioni delle future normative europee (Euro 5).
Oltre al motore, la Abarth 500C mantiene tutti i contenuti tecnici già apprezzati sul modello da cui deriva come il TTC (Torque Transfer Control). Ma la vera novità è il cambio “ABARTH Competizione” di derivazione racing.
Era il 1949 e Karl Abarth cominciava ufficialmente a commercializzare il primo prodotto, un cambio da gara con comando al volante per la Fiat Topolino, in grado di fornire una cambiata veloce in condizioni di guida sportiva. Con la stessa filosofia, a distanza di oltre 60 anni, il cambio “ABARTH Competizione” viene proposto di serie sulla Abarth 500C. Si tratta di un cambio a 6 rapporti con comando elettroidraulico e interfaccia pilota realizzata con palette dietro il volante secondo uno schema che esalta le doti di economicità ed efficacia in condizioni di guida sportiva.
In dettaglio, l’innovativo cambio, derivato dal MTA (Manual Transmission Automated), consiste in un cambio meccanico “tradizionale” sul quale il leveraggio manuale è sostituito da un attuatore controllato elettronicamente da una “TCU” (Transmission Control Unit) ottimizzando contemporaneamente i cambi marcia e l’efficienza meccanica. Inoltre, l’utilizzo di questo cambio prevede sia la modalità “auto” per il maggior confort, sia la modalità “manual” per la massima soddisfazioni di guida. Ad entrambe le modalità si può sovrapporre il settaggio “sport” con ripercussioni sulla velocità di cambiata.
Dunque, il nuovo cambio “ABARTH Competizione” rende divertente la guida, arricchendosi di elementi di chiara ispirazione racing con la possibilità di incrementare le marce al volante come sulle vere supercar.
A conferma della  piena appartenenza di questa vettura allo spirito Abarth, è in fase di preparazione un kit esseesse specifico, per un ulteriore livello di elaborazione.
La Abarth 500C si rivolge a quella clientela che cerca, oltre a tutto ciò che lo Scorpione significa in termini di sportività ed innovazione, anche design ed un utilizzo ancora più versatile.

Sicurezza

Anche in termini di sicurezza la Abarth 500C presenta le peculiarità già apprezzate sulla Abarth 500.
Nata per superare le normative più severe, la Abarth 500C è una delle vetture più sicure dell’intero segmento. La frenata stabile ed efficace, insieme con l’ottima ripresa garantita dal propulsore da 140 CV e un comportamento su strada (handling) sempre prevedibile, consentono alla nuova vettura di superare senza affanni le situazioni critiche. Inoltre, Abarth 500C adotta di serie 7 airbag di serie (due anteriori, due window-bag, due airbag laterali e uno per la protezione delle ginocchia): è un primato in questa categoria di vetture. Il nuovo modello, inoltre, adotta soluzioni tecniche sofisticate per garantire un perfetto controllo della vettura da parte del guidatore (sicurezza attiva): dall’ABS completo di sistema EBD (Electronic Brake Distribution) al sofisticato ESP (Electronic Stability Program), dal sistema antislittamento ASR (Anti Slip Regulation) ai dispositivi Hill Holder, che assiste il guidatore nelle partenze in salita, e HBA (Hydraulic Brake Assistance) che aiuta nelle frenate di emergenza.
In più,  la Abarth 500C presenta due contenuti di assoluto interesse: i sistemi “TTC” (Torque Transfer Control) e “GSI” (Gear Shift Indicator). Il primo dispositivo migliora il trasferimento della coppia motore alle ruote e, in particolare, garantisce un ottimo comportamento della vettura in curva rendendola così più sicura e divertente nella guida sportiva. Invece, il sistema “GSI” (Gear Shift Indicator) suggerisce al guidatore di effettuare un cambio marcia attraverso un’apposita indicazione sul quadro di bordo (un LED lampeggia per cinque volte consecutive). In dettaglio, se è stata scelta la modalità Normal, il sistema avvisa che il passaggio ad un’altra marcia consentirebbe un risparmio in termini di consumi. Invece, se il guidatore procede con la modalità Sport, il suggerimento cambio marcia punta ad ottenere le migliori prestazioni possibili.
Infine, Abarth 500C dispone anche di tutte quelle caratteristiche dinamiche e di comfort che permettono ai suoi utenti di affrontare comodamente e sicuri qualunque tipo di percorso. Merito anche dello schema delle sospensioni: quella anteriore è a ruote indipendenti del tipo Mc Pherson, mentre quella posteriore è “a ruote interconnesse” (semindipendenti) con assale torcente. Nati da un progetto Magneti Marelli, i due schemi scelti sono stati opportunamente rivisti e sviluppati per la nuova vettura assicurando così grande maneggevolezza e comfort di guida ai massimi livelli.

6 commenti

  1. Mirco ha detto:

    La piu’ bella di tutte 🙂 .

  2. Monik ha detto:

    Un’Abarth senza tetto!!! Mi lascia perplessa…

  3. Cinquino.Abarth ha detto:

    Vero Monik… il marketing

  4. FRANK 13 ha detto:

    Il cambio è sicuramente la vera novità, da provare!!!!!!!!!

  5. Dany ha detto:

    Il cambio è lo stesso sequenziale automatico della 695 Abarth Tributo Ferrari 😀 . Speriamo venga messo anche sull’ Abarth con il tetto .

  6. AF80 ha detto:

    Ciao a tutti,
    concordo anche io con Dany, spero che venga reso almeno come optional sulla versione “normale”

Lascia un commento