Tre trofei Abarth nel 2010: 2 in pista e 1 nei rally

Scritto da on Set 25, 2009 | Lascia un commento

La vocazione sportiva dell’Abarth 500 si estende nella prossima stagione al mondo dei rally, con la presenza della versione appositamente approntata per questa specialità che darà vita, nel 2010, a un campionato monomarca.
L’anno prossimo saranno quindi tre i trofei che avranno per protagonista l’Abarth 500: due in pista con la versione Assetto Corse – una nazionale e una internazionale – e una nei rally.
I regolamenti e i calendari di questi trofei saranno divulgati nelle prossime settimane.

L’Abarth 500 destinata ai rally sarà omologata in Gruppo R3T, categoria delle vetture di cilindrata fino a 1600 cm3 dotate di turbocompressore. Nel caso dell’Abarth 500 è un Garret GT 1446 a geometria fissa abbinato al propulsore di 1368 cm3 con una potenza di 180 Cv (132 kw) a 5500 giri/minuto. Il cambio è sequenziale con innesti frontali e 6 rapporti, con differenziale autobloccante a lamelle, frizione bidisco e semiassi specifici. Per quanto riguarda le sospensioni c’è la possibilità di modificare l’assetto a seconda del proprio stile di guida, grazie agli ammortizzatori racing regolabili, con molla coassiale e ghiera per variare l’altezza da terra, piastrine specifiche per la regolazione degli angoli di incidenza e del camber.
I cerchi da asfalto sono OZ da 7” x 17” per ospitare pneumatici 19/62-17.

I freni sono Brembo, tutti a disco, anteriori ventilati, con ripartitore e regolatore di frenata posteriore; il freno a mano è idraulico.

L’Abarth 500 è dotata di un roll-bar specifico saldato e integrato alla scocca, dei necessari dispositivi di sicurezza e di sedili omologati FIA con cinture di sicurezza a 6 punti di ancoraggio.
Il peso è quello minimo imposto dal regolamento di questa categoria: 1080 kg.
In pista, nella loro prima stagione di corse, le  Abarth 500 si sono comportate molto bene sui più prestigiosi circuiti d’Europa, dando vita a gare combattute che hanno visto piloti giovani ed altri più esperti confrontarsi ad armi pari. Il Trofeo Abarth 500 Selenia-Europe, che si è concluso domenica 20 settembre sul circuito di Imola, ha laureato vincitore l’italiano Emanuele Moncini, che ha preceduto di appena tre lunghezze il connazionale Manuel Villa. Terzo posto per il francese Benoit Perret. Il campionato ha visto la partecipazione di 35 piloti in rappresentanza di 9 nazioni.
In Italia il Trofeo Abarth 500 Selenia deve ancora disputare 2 prove: una al Mugello il 27 settembre e l’ultima sul circuito di Vallelunga l’11 ottobre.

Fonte: automobilismo.it

Lascia un commento